Scienze della formazione – Official Videoclip

SCROLL FOR ENGLISH

Mentre il mio primo album “Paradigmi Gnoseologici” si ispirava alla conoscenza, ai processi cognitivi e all’apprendimento individuale, concentrandosi in particolare sulle distorsioni del pensiero umano, “Prolegomeni a qualsiasi metafisica” fa un passo oltre e tratta fra le varie cose di come queste distorsioni vengono poi assorbite dai sistemi formali di pensiero, a partire da quello che dovrebbe costituire “sapere scientifico”, fino all’ambito educativo. “Scienze della formazione” è una trasposizione metaforica audiovisiva del mio pensiero sull’aberrazione rappresentata da subdole forme di apologia del pensiero religioso spacciate ancora oggi come cultura accademica in alcune facoltà. Il “rumore” prodotto da questa spregiudicata fabbrica del consenso è una stridente cacofonia che fa sanguinare gli studenti che ingenuamente vi si approcciano con le migliori intenzioni di apprendere, spezzando il collo all’onestà intellettuale di chi vuole integrarsi in questo sistema corrotto.

While my first album “Paradigmi Gnoseologici” was inspired by the themes of knowledge, individual cognitive processes and learning, focusing in particular on the distortions of human thought, “Prolegomeni a qualsiasi metafisica” moves beyond that, dealing, amongst other things, with the way such distortions get embedded in formal systems of thought, including “scientific knowledge”, or what is supposed to be so, and education. In “Scienze della formazione” (lit. Education Sciences), I wanted to convey metaphorically, through an audio-visual experience, how I feel about the abomination of more or less subtle forms of apology of religious thinking that are still today passed off as school or academic culture in some institutions. The “noise” created by these unscrupulous consent factories is a screeching cacophony that damages students’ desire to genuinely learn and kills off intellectual honesty in those who wish to be part of this corrupted system.

Comments are closed.